Scarafaggi

Scarafaggi 2017-06-16T11:40:59+01:00

Disinfestazione scarafaggi o blatte

In Italia i due tipi di scarafaggi più diffusi sono la Blatta orientalis, comunemente chiamata “blatta nera delle case”, e la Blattella germanica.

La Blatta orientalis, di colore bruno scuro, è un insetto molto vorace e onnivoro. Oltre ai danni che arreca nutrendosi a spese di derrate alimentari, trasferisce a queste i propri escrementi ed il disgustoso odore del secreto delle sue ghiandole. Può inoltre essere ospite intermedio di numerosi parassiti (Nematodi, Cestodi, Protozoi) che passano indenni attraverso l’intestino dell’insetto e vengono poi emessi con le feci.
Durante la vita adulta una femmina può deporre un numero variabile di ooteche (astucci sericei in cui vengono conservate le uova fino alla schiusa). L’incubazione delle uova dura dai 40 agli 80 giorni in funzione della temperatura e umidità. Lo sviluppo e la vita adulta durano mediamente intorno ai 300 giorni.
Sono meno prudenti e più lente delle altre specie. Amano luoghi freschi e umidi. Vivono spesso nelle cantine, e negli scarichi fognari, dietro le tubazioni utilizzando come vie di transito le condotte e le canalette degli impianti di servizio (elettrico, di riscaldamento e/o di raffreddamento, scarichi delle acque di lavaggio, scarichi di acque nere).

La Blattella germanica è un insetto cosmopolita, originario del medio oriente. L’adulto misura da 13 a 14 mm di lunghezza, è di colore giallognolo bruno con due strisce longitudinali bruno-nere sul pronoto (la parte del dorso più vicina al capo). La femmina è leggermente più grossa e più lunga del maschio, entrambi i sessi possiedono ali ben sviluppate, che in genere usano allorché sono in qualche modo disturbati. La specie è molto dinamica, prolifica e capace di arrampicarsi su pareti lisce o verticali. Colonizza ogni ambiente in cui il microclima sia spiccatamente caldo umido e la sua continua “avanzata” è legata alla distribuzione di prodotti diversi, anche non alimentari, provenienti da ambienti di produzione precedentemente infestati. Piscine coperte, impianti centralizzati di condizionamento d’aria, lavastoviglie industriali, autoclavi, macchine distributrici automatiche di bibite, carrelli termostati per trasporto di cibo, sono punti di ottimo rifugio e moltiplicazione di tali infestanti.
Ogni femmina produce dalle 4 alle 8 ooteche, con 20-40 uova ciascuna, a distanza di una settimana l’una dall’altra. La durata del ciclo biologico è in funzione della temperatura e dell’umidità potendo oscillare di tre mesi (nei periodi estivi). Le uova si schiudono in 20-30 giorni; lo sviluppo e la vita adulta durano mediamente intorno ai 150 giorni. La pericolosità di questo insetto è legata alla sua polifagia e alla possibilità di veicolare importanti malattie dell’uomo per le quali la via alimentare è provata o supposta come possibile fonte di contagio. La Blattella germanica può infatti attaccare qualsiasi tipo di cibo dell’uomo, sporcandolo, insozzandolo e contaminandolo anche di germi patogeni di cui la specie è portatrice, pertanto è molto pericolosa dal punto di vista igienico-sanitario.

Per tutti i motivi sopra elencati si rende necessaria la disinfestazione di scarafaggi o blatte.